Chi Siamo

Eventi

News

Progetti

Le nostre creazioni

 

OrangeTeam LUG

Un gruppo di appassionati di costruzioni in mattoncini LEGO®, il primo LUG riconosciuto in Toscana

CONTATTACI

Le Nostre Recensioni, Guide e Tutorial

Recensioni, guide, turial, speed building filmati e techiche by OTLUG
Giovedì, 27 Dicembre 2018 10:19

Recensione LEGO® TECHNIC - 42083 a cura di Ivan Buonino

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Recensione del set 42083 LEGO® Technic Bugatti Chiron

Sono Ivan “TheTerrible” Buonino e oggi vi parlerò del set LEGO® Technic 42083 Bugatti Chiron.

CONTINUA LA LETTURA

Salve e bentornati sul sito di OTLUG, di seguito la recensione di un altro set Lego®.

Il set è un'altra collaborazione che Lego® ha avuto con un'azienda di grande fama, Bugatti.

Bugatti, come tante case automobilistiche del vecchio continente, nasce nei primi del Novecento, quando Ettore Bugatti, con l'aiuto di una famiglia benestante ferrarese, crea la prima vettura la Bugatti-Gulinelli Type 2. Nel 1909, Ettore fondò la sua azienda nell''Alsazia costruendo da subito vetture belle, leggere e sportive. l'azienda purtroppo però non ha vissuto sempre tempi felici, fallendo due volte, nel 1963 e nel 1995, dopo aver ripreso la produzione pochi anni prima nel 1987. Solo grazie all'intervento del gruppo Volkswagen nel 1998 la casa automobilistica ha ripreso la sua attività. La vettura icona di questa nuova vita è stata la Veyron, venduta in 450 esemplari e dal 2017 ha iniziato la produzione della sua nuova vettura, la Chiron.

A fine gennaio, durante il Toy Fair di Norimberga, la mostra internazionale del giocattolo, nello stand Lego® viene annunciata la collaborazione con Bugatti, per la realizzazione di un modello di un'autovettura esclusivo. Il modello avrebbe riprodotto la Chiron in una scala 1:8 e sarebbe stata acquistabile a partire dal 1 di Agosto. Qui, il link del comunicato ufficiale e qui,invece, la presentazione del set in casa Bugatti.

Torniamo al modello.

Partiamo dalla scatola. Si differenzia da quelle che di consueto sono presenti in questa linea, il materiale utilizzato da un senso di solidità maggiore, la grafica è minimalista, l'illustrazione mostra l'autovettura inquadrata sia frontalmente che posteriormente, sul retro della scatola si trovano anche i dettagli del modello.

fig1 fig2 fig3

Sollevando il coperchio si trovano 6 scatole e il manuale diviso in 2 parti. Il lato frontale di ciascuna scatola va a comporre una ripresa anteriore dell'automobile. Analogamente lo stesso avviene per il lati posteriori. Questo particolare rende la scatola stessa un oggetto da collezione.

fig4 fig5

La costruzione del modello procederà di pari passo all'apertura delle varie scatole (numerate da 1 a 6), utilizzando i pezzi dei sacchetti a loro volta numerati che si troveranno all'interno.

fig6 fig7 fig8
fig9 fig10 fig11

La scatola n.1 ci consentirà di costruire la parte posteriore del telaio della vettura. Questo comprende: asse posteriore con differenziale, sistema di sospensioni e il famoso motore 8.0L W16.4.

12

La scatola n.2 permetterà la costruzione della parte anteriore del telaio e la connessione con quanto costruito in precedenza. Questa parte comprende: asse anteriore sterzante, gli ingranaggi del cambio e della trasmissione.

fig13

A telaio completato la costruzione procederà con l'aggiunta degli elementi della carrozzaria (scatola n.3). Questi pezzi daranno forma alla parte posteriore della vettura, andando a comporre la copertura del motore e il retro della vettura, con il caratteristico fanale orizzontale.

fig14

La scatola n.4 completerà la carrozzeria posteriore e permetterà di iniziare la costruzione della parte anteriore per mezzo dell'inserimento dei passaruota. Oltre all'esterno saranno costruiti al completo anche i sedili e il cruscotto al completo.

fig15

Con la scatola n.5 si porterà a termine la carrozzeria della vettura. In questa fase si andranno a montare il cofano motore e il paraurti anteriore. A questo punto il modello inizierà a sembvrare una vera Chiron.

fig16

Si ultimerà la costruzione con la scatola n.6. il modello verrà corredato degli indispensabili pneumatici ed altre rifiniture. La chiave dell'autovettura conbsentirà di azionare l'aerofreno posteriore. Maggiori dettagli in merito al funzionamento sono presenti sul canale Youtube di OrangeTeamLug, il cui link è postato in fondo a questa guida.

di seguito le foto del modello completo

fig17

fig18

fig19


VIDEO

In calce all'articolo


Note personali:

Dopo aver montato il set LEGO® Technic della Porsche 911 GT3 RS Turbo ed esserne rimasto davvero soddisfatto aspettavo con gioia quale sarebbe stata la prossima auto scelta da LEGO® e quando ho scoperto che si trattava della Bugatti Chiron...beh...sono rimasto piacevolmente sorpreso. La Chiron è un auto con linee molto sinuose e LEGO® è riuscita a riprodurre un bellissimo modello, la doppia colorazione la rendono qualcosa di unico. Si percepisce in questo set la ricercatezza e l'accurarezza che i design hanno operato nel riprodurla. Unica nota negativa, se così vogliamo chiamarla, sta nelle sospensioni che hanno un comportamento anomalo, probabilmente dovuto al peso della vettura. Se si fa pressione sul veicolo per abbassarlo, le molle non lo riportano all'altezza originale, mentre invece se si solleva il veicolo e lo si rilascia le sospensioni non si comprimono

Ivan “TheTerrible” Buonino

Letto 1131 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Dicembre 2018 15:09
Ivan Buonino

Appasionato di Lego fin da bambino, collezionista in età adulta principalmente dei set a tema Technic, creo le mie moc su LDD.

Video